Sei qui
Home > Vesuvio > Parco Nazionale Del Vesuvio > I sentieri del Parco

Il sentiero n° 9 “Il fiume di lava”

  Autore Immagini e Testo Ciro Teodonno Nome Sentiero Il Fiume di lava Numero Sentiero 9 Colore Identificativo Malva Lunghezza 1,039 km (A/R) Dislivello medio 25 m Tempo di percorrenza medio 1h (A/R) Difficoltà E-CAI (escursione semplice) Traccia gpx Download*   Per accedere al sentiero numero nove si può seguire lo stesso itinerario che da San Sebastiano al Vesuvio ci conduce al numero otto. Un’alternativa può essere invece quella di entrare dall’ingesso  che  il  percorso  ha  sulla strada provinciale (a quota 572 m), più o meno all’altezza dell’Osservatorio e di ciò che rimane dell’Hotel Eremo (c’è un ristorante in disuso e un uno spiazzo utile come parcheggio nelle immediate vicinanze).  Da  qui,  in discesa, raggiungiamo facilmente il piccolo spiazzo, corredato di segnaletica (semidistrutta

Il sentiero n°8 “Il trenino a cremagliera”

Autore Immagini e Testo Ciro Teodonno Nome Sentiero Il Trenino a Cremagliera Numero Sentiero 8 Colore Identificativo Azzurro Lunghezza 2,906 km (A/R) Dislivello 218 m Tempo di percorrenza medio 1h 30m Difficoltà E-CAI (escursione semplice) Traccia gpx Download* Giunti a San Sebastiano e percorrendo via Palmieri verso San Domenico, il vulcano emergerà, man mano che si sale, tra i tetti delle case e, a favore di luce, ci offrirà le splendide visioni del verde cangiante e del grigio argenteo dei suoi boschi e delle sue rocce. Da questo luogo, dove una volta sorgeva un convento di domenicani, si potrà raggiungere, attraverso via Casagnolella o, più su,  per  via  Macedonio  Melloni,  la strada principale di via Panoramica Fellapane che

Il Gran Cono

La visita al Gran Cono del Vesuvio è una delle esperienze più belle che un turista in giro per la Campania possa fare. Nonostante il senso diffuso di abbandono ed il degrado dilagante, la natura generosa ed il paesaggio frastagliato e mai banale, la vista persa nel blu dell'orizzonte con Napoli addormentata e Regina, continueranno a stupire al punto da mitigare rabbia e malumore, inevitabili per chi percepisce le enormi potenzialità inespresse e soffocate dell'area. In auto si può raggiungere il sentiero del Gan Cono, numero 5 del Parco Nazionale del Vesuvio, percorrendo l'autostrata A3 in direzione Salerno. E' possibile uscire ad Ercolano,

Il sentiero n.3 – Il Monte Somma

  Autore Immagini e Testo Ciro Teodonno Nome Sentiero Il Monte Somma Numero Sentiero 3 Colore Identificativo Verde Distanza 12,2 km Dislivello 500 m Tempo di percorrenza medio 9,30h Difficoltà Alta/EE CAI Traccia KML Download Il sentiero n.3, "il Monte Somma". Tra corvi e poiane e con la testa tra le nuvole ma non troppo! In cima all'antico e scosceso cratere nel rispetto della natura e della tradizione. Ufficialmente il percorso n°3, quello che conduce in vetta al Monte Somma, precisamente su Punta Nasone (m.1.131 slm.) ha inizio ad Ercolano, dalla cosiddetta strada del Vesuvio, via Contrada Osservatorio o, se vogliamo essere più precisi dalla Strada Provinciale del Vesuvio, oggi condivisa col comune degli Scavi che la amministra da quota

Il sentiero n.2 – Lungo i Cognoli

Autore Immagini e Testo Ciro Teodonno Nome Sentiero Lungo i Cognoli Numero Sentiero 2 Colore Identificativo Blu Distanza 11,5 km Dislivello 500 m Tempo di percorrenza medio 7h Difficoltà Medio-Alta/EE-CAI Traccia KML Download Il sentiero n°2 dell’Ente Parco Nazionale del Vesuvio, denominato “Lungo i Cognoli”, inizia da Ottaviano così come il sentiero numero uno. Ovviamente, come per gran parte dei sentieri, esistono deviazioni, alternative e, come ogni luogo vivo vuole, ingressi “secondari”. Lasciando a voi la libera iniziativa, ma consigliandovi vivamente di seguire i tracciati ufficiali e di non avventurarvi lungo percorsi a voi sconosciuti e dalla dubbia sicurezza, c’incamminiamo quindi verso questo nuovo itinerario. Segnavia del n°2 La sua durata approssimativa (soste, numero dei partecipanti e preparazione atletica influiscono

Il sentiero n.1 – La Valle dell’Inferno

Autore Immagini e Testo Ciro Teodonno Nome Sentiero La Valle Dell'Inferno Numero Sentiero 1 Colore Identificativo Giallo Distanza 14,2 km Dislivello 500 m Tempo di percorrenza medio 7h 30m Difficoltà Media/E-CAI Traccia KML Download Niente paura! Non mi sto prendendo gioco di voi, in realtà, questo, come molti altri sentieri vesuviani, può essere gestito in base alle vostre necessità podistiche e ridotto qualora se ne presentasse la necessità. Il dislivello poi non è elevato, solo 500 m. Il sentiero numero uno dell’Ente Parco attraversa, in buona parte, la Valle dell’Inferno, che, nonostante il poco invitante nome, risulterà, soprattutto in primavera, essere tutt'altro che infernale e di piacevole percorrenza. Le raccomandazioni, in questo caso, come lo sarà per gli altri

Top