Sei qui
Home > Posts tagged "Vesuvio" (Page 3)

Il sentiero n.1 – La Valle dell’Inferno

Autore Immagini e Testo Ciro Teodonno Nome Sentiero La Valle Dell'Inferno Numero Sentiero 1 Colore Identificativo Giallo Distanza 14,2 km Dislivello 500 m Tempo di percorrenza medio 7h 30m Difficoltà Media/E-CAI Traccia KML Download Niente paura! Non mi sto prendendo gioco di voi, in realtà, questo, come molti altri sentieri vesuviani, può essere gestito in base alle vostre necessità podistiche e ridotto qualora se ne presentasse la necessità. Il dislivello poi non è elevato, solo 500 m. Il sentiero numero uno dell’Ente Parco attraversa, in buona parte, la Valle dell’Inferno, che, nonostante il poco invitante nome, risulterà, soprattutto in primavera, essere tutt'altro che infernale e di piacevole percorrenza. Le raccomandazioni, in questo caso, come lo sarà per gli altri

Auguri di un sereno 2016!

Il meteo ha annunciato un abbassamento delle temperature. In effetti stamattina fa più freddo rispetto ai giorni scorsi. Nulla però in confronto al 31 dicembre del 2014. Se ricordate, eravamo messi così. Buon Anno Nuovo!

Botti di Capodanno, evitateli se potete

Botti di Capodanno, sul sito del Comune l’invito ad evitarli optando per altre forme di festeggiamento. Siamo perfettamente d’accordo. Lasciate perdere i botti e stappate magari qualche bottiglia di spumante in più. Se tuttavia, proprio non potete farne a meno, seguite almeno le raccomandazioni indicate nel testo.

Piano di Emergenza Comunale

Parte domani la campagna di divulgazione ed informazione sulle attività di prevenzione dei rischi naturali ed antropici, predisposta dall’Ente comunale in seguito all’aggiornamento del Piano di Protezione Civile. L’appuntamento è per le ore 11 presso la sala consiliare del Municipio. Ad illustrare il piano e gli scenari di rischio ed esso connessi, il responsabile scientifico del progetto, già noto per la sua attività di geologo e vulcanologo, Giuseppe Rolandi. In allegato troverete la locandina dell’evento. Tutti sono invitati a partecipare e, considerando l’importanza della tematica, vi consigliamo vivamente di farlo.

Rischio Vesuvio e piani di sicurezza

Martedì 25 agosto, un articolo pubblicato sulle pagine del quotidiano Il Mattino, a firma di Franco Mancusi, riportava la notizia della presunta ed imminente eruzione del Vesuvio basata sulle dichiarazioni rilasciate alla rivista Nature, dai due vulcanologi italiani Giuseppe Mastrolorenzo e Lucia Pappalardo. «A titolo personale qualche studioso cerca un soffio di notorietà -commenta il giornalista- impressionando cittadini, buontemponi e mass-media pronti ad ospitare falsi scoop facili». A supportare tale considerazione, Mancusi riporta alcuni stralci del comunicato con cui il Direttore dell’Osservatorio Vesuviano, Giuseppe De Natale, smentisce quanto dichiarato dai due studiosi, esprimendo dubbi relativi alla stessa pubblicazione sulla rivista Nature. «Tutto sereno

Precisazioni del Direttore dell’Osservatorio Vesuviano

Il Direttore dell'Osservatorio Vesuviano, Dott. Giuseppe De Natale, in seguito alle notizie false, ma allarmistiche, diffuse da alcune testate giornalistiche in merito ad una imminente eruzione del Vesuvio, fa il punto della situazione pubblicando un comunicato - condiviso in calce - che smentisce quanto erroneamente riportato e rassicura chi in preda a preoccupazione ed ansia. L'Osservatorio Vesuviano è l'unico ente che rileva e studia con continuità l'evolversi dell'attività vulcanica in zona, riportando i dati acquisiti nella forma di bollettini poi pubblicati sul sito. La smentita del Direttore arriva provvidenziale, e purtroppo non è l'unica volta che l'ente di ricerca è costretto ad

Il Vesuvio, fra allarmismo e speculazione

Sul Vesuvio ormai ci stiamo davvero abituando a leggere di tutto. Di spazzatura mediatica ce n'è tanta, definibile tale non solo per la dubbia qualità dei contenuti, ma soprattutto per la palese volontà di speculare su un tema serio e delicato, quello del rischio connesso alla vulnerabilità del territorio vesuviano. In tempi di magra come questi, non sono solo blog improvvisati a farsi portatori di allarme e mala informazione, ma addirittura testate blasonate ed autorevoli, da cui ci aspetteremo un approccio meno semplicistico e più responsabile. Ma si sa, di fronte ai click ed alle prospettive di guadagno, non c'è etica

La grande risorsa del Parco

La vivacità dei terreni, la bontà del clima, la volontà di tramandare sapere e tradizioni antiche, quasi fosse una necessità, hanno reso il territorio del Somma-Vesuvio fabbrica di gusto e delizie, sopravvissuta alle avversità dell’uomo ed alle asperità della natura. L’enogastronomia appare oggi la strada maestra da percorrere, con convinzione e perseveranza. Un potenziale innegabile, la cui concreta espressione, richiede tuttavia condivisione di frutti e notevoli capacità collaborative. E’ questa la vera sfida. Un articolo sul Il Mattino di oggi, a firma di Mirella D’Ambrosio, racconta la visita ad alcune aziende vitivinicole di Boscotrecase e Terzigno che si è tenuta ieri, sabato 16

Lieve terremoto nel distretto dismico Vesuvio

Nella giornata di oggi, intorno alle 12.30, le sonde della Rete Sismica Nazionale dell’INGV hanno registrato un terremoto di magnitudo (Md) 2.4 nel distretto sismico Vesuvio. Lo rende noto il sito web dello stesso istituto che non segnala alcun tipo di criticità. Maggior informazioni sull’evento sono disponibili cliccando sul link: ingv.

Visibilità ed invisibilità del Vesuvio

Venerdì sera a Piano di Sorrento si è una tenuta un’interessante conferenza sul tema della visibilità ed invisibilità del Vesuvio. Fa un certo effetto sentir parlare di Vesuvio senza percepire sul collo il fiato del temibile vulcano. Qui nel vesuviano siamo abituati ad alzare lo sguardo e ad incrociare quello del gran cono da vicino. Una prospettiva unica e all’avviso di molti per niente invidiabile, che ci rende al contempo spettatori privilegiati quanto irresponsabili. Un cambio di punto di vista tuttavia aiuta. Guardare il Vesuvio al grandangolo fa riflettere con maggiore distacco su tematiche con cui ciascuno di noi consciamente o

1 2 3 4
Top