Sei qui
Home > Posts tagged "San Sebastiano al Vesuvio"

Tanti Auguri San Sebastiano

San Sebastiano al Vesuvio festeggia oggi, 20 gennaio, il suo Santo Patrono. Militare romano sotto Diocleziano e martire per aver sostenuto la sua fede cristiana, San Sebastiano dà il nome alla cittadina ai piedi del Vesuvio da circa un millennio. Nel periodo Ducale, così come riportato in una pergamena pubblicata dallo storico Bartolomeo Capasso, il comune prendeva il nome di Arignano e sorgeva probabilmente più in altro. In tale ipotesi furono le frequenti eruzioni del Vesuvio a determinare lo spostamento più a valle del nucleo originario. L'appartenenza al noto monastero napoletano di San Sebastiano fu invece determinante per il cambio

1944: CRONACHE DELL’ERUZIONE

San Sebastiano al Vesuvio e i paesi vesuviani nelle cronache dell'eruzione del marzo 1944. Sulla linea di quanto già detto nel precedente articolo focalizziamo ora l'attenzione sui centri abitati di San Sebastiano e Massa di Somma, colpiti della colata lavica nell'ultima eruzione vesuviana. I due centri, rispetto agli altri paesi colpiti, sono quelli, che nella sfortuna del cataclisma, hanno ottenuto maggiore attenzione e non solo dalla stampa ma anche dalla letteratura e su tutti spiccano i nomi di Norman Lewis e Curzio Malaparte che in Napoli “44 e ne La Pelle, lasciano pagine memorabili di quegli eventi e di quei luoghi.

MARZO 1944

Un analisi delle cronache dell'epoca, per intendere i fatti che videro protagonista il Vesuvio e la sua gente settantatré anni fa. Abbiamo deciso di ripercorrere, a più di settant'anni dall'ultima eruzione, i fatti che la contraddistinsero, facendo una sorta di cronistoria degli eventi che nel marzo del 1944 colpirono il Vesuviano. Abbiamo deciso di seguire, attraverso la cronaca dei giornali dell'epoca, la furia del Vulcano; le passioni e le vicissitudini di chi visse, in quei frangenti, lo scontro tra natura e storia, quelli che furono posti da quest'ultima in quarta pagina, perché le notizie di una guerra ancora in atto non permettevano

San Gennaro, il miracolo del sangue che fermò il Vesuvio

Oggi, 19 settembre, è il giorno di San Gennaro, principale patrono della città di Napoli. La festa, che coinvolge l'intera popolazione, ha il suo fulcro nel Duomo cittadino dove sono conservate le ossa del Santo e due ampolle contenenti il suo sangue, per l'occasione esposte alla venerazione dei fedeli. Tutti attendono trepidanti il miracolo della liquefazione del sangue, cui è associato l'auspicio di "buona sorte" per l'interà città. L'evento si ripete altre due volte nel corso dell'anno, la prima domenica di maggio, mese della Madonna, ed il 16 dicembre. Quest'ultima data è legata al rapporto del Santo con il minaccioso

VI Memorial Raffaele Nocerino e Giuseppe Calviati

Giovedì 2 giugno si terrà la sesta edizione del raduno di auto e moto d'epoca, "Memorial Raffaele Nocerino e Giuseppe Calviati". La manifestazione si svolgerà come di consueto lungo la via Plinio che per l'occasione sarà chiusa al traffico per ospitare i mezzi storici. Potranno partecipare all'esposizione ed alla successiva sfilata per le vie cittadine, tutti i veicoli immatricolati fino al 1979 ed appartenenti all'ASI. I lavori cominceranno alle ore 9:00 con l'iscrizione e la registrazione dei partecipanti. Alle 12:30 si scalderanno i motori e si partirà per la consueta passeggiata ad andatura turistica. Rispetto agli anni precedenti c'è una bella novità: non si

Elezioni Comunali, l’assurda vittoria dell’astensionismo

Le elezioni comunali degli ultimi anni  hanno segnato una progressiva vittoria dell'astensionismo. Un dato che evidenzia un disorientamento di parte dell'elettorato e su cui è necessaria una riflessione. Abbiamo analizzato le ultime cinque tornate elettorali, dal 1993 ad oggi. Le elezioni del 1993 e 1997 hanno registrato un astensionismo intorno al 16,7%, 1047 VS 1261 astenuti rispettivamente. La differenza di numeri è legata all'incremento demografico. Molte nel 1997 le schede bianche, 201. Il 2001 è l'anno che segna il maggior interesse elettorale. Giuseppe Capasso, al secondo mandato, cede il posto a Silvio Carpio che ottiene 3488 preferenze, 52,73% e 6 seggi, seguito dalla

Processione Di San Sebastiano Martire 2016 – Il Video

 Anche quest'anno ci siamo cimentati nel raccontare, per mezzo di un video, i momenti salienti della Processione di San Sebastiano Martire che si è tenuta la scorsa domenica 24 gennaio (cfr. Festa di San Sebastiano). Condensare un evento di quasi 6 ore in venti minuti, si è rivelata un'impresa piuttosto ardua. Ogni pausa merita la sua attenzione, così come i tanti luoghi attraversati durante il cammino. Si è scelto tuttavia, per non rendere la visione noiosa e dar conto allo scorrere del tempo, di privilegiare alcune immagini, dando spazio, in particolare, a quanto trascurato nei contributi video degli anni precedenti. Occorre innanzitutto

Auguri di un sereno 2016!

Il meteo ha annunciato un abbassamento delle temperature. In effetti stamattina fa più freddo rispetto ai giorni scorsi. Nulla però in confronto al 31 dicembre del 2014. Se ricordate, eravamo messi così. Buon Anno Nuovo!

Il nostro nuovo website

Con l’avvento del 2016 abbiamo deciso di intraprendere un nuovo progetto multmediale. Continueremo dunque il lavoro fin qui svolto con la fan page San Sebastiano al Vesuvio News ampliando ed indicizzando meglio i contenuto grazie alla maggiore flessibilità offerta da un sito web. Continuate a seguirci e buon anno a tutti!

Botti di Capodanno, evitateli se potete

Botti di Capodanno, sul sito del Comune l’invito ad evitarli optando per altre forme di festeggiamento. Siamo perfettamente d’accordo. Lasciate perdere i botti e stappate magari qualche bottiglia di spumante in più. Se tuttavia, proprio non potete farne a meno, seguite almeno le raccomandazioni indicate nel testo.

1 2
Top